La nascita dell’ambientalismo moderno

Rubrica
Storia dell’ambientalismo

di Michele Altomeni

Intorno alla fine degli anni Sessanta del secolo scorso, in piena “guerra fredda”, nasce l’abientalismo moderno, che si diffonde soprattutto nei paesi occidentali grazie anche ai mezzi di informazione.

Tutte le puntate della storia dell’ambientalismo le trovi qui.

Eravamo nel pieno della “Guerra Fredda” e si susseguivano gli esperimenti nucleari. Si diffondeva la paura della contaminazione radioattiva che portò ad una contestazione ecologica animata soprattutto da scienziati che per questo furono spesso anche accusati di essere filocomunisti. 

Nel 1963 Kennedy e Krusciov firmarono un trattato che vietava l’esplosione delle bombe nucleari nell’atmosfera, proseguendo però con gli esperimenti nel sottosuolo.

Fin dagli anni Quaranta, alcuni scienziati, tra cui la biologa statunitense Rachel Carson, cominciarono a studiare gli effetti dei pesticidi chimici come il DDT che raggiungevano gli esseri umani attraverso la catena alimentare, mentre gli insetti sviluppavano delle resistenze che rendevano necessarie dosi sempre più massicce.

La Carson, nel 1962, pubblicò il libro “Primavera silenziosa” in cui denunciava questi pericoli, provocando la nascita di un movimento di opinione che portò alla messa al bando di quelle sostanze. Molti considerano questa vicenda l’atto natale della moderna coscienza ecologista.

Questo nuovo ambientalismo si diffuse tra la fine degli anni Sessanta e l’inizio degli anni Settanta del Novecento, principalmente nei paesi industrializzati, dove l’opinione pubblica e i mezzi di comunicazione contribuirono a diffondere la conoscenza sulle problematiche ambientali.

Nel giro di pochi anni le parole “ecologia” e “ambiente” diventarono di dominio pubblico e si diffusero nei vari ambienti e contesti, dalle cattedre universitarie (dove si abbinavano alle più diverse discipline, dall’economia alla filosofia alla sociologia…) alla stampa, dalle istituzioni alle scuole.

Rimani aggiornato su questo argomento e su tanti altri!

Iscriviti alla newsletter e ricevi un e-book GRATIS!

Iscriviti

* dati richiesti
/ ( dd / mm )
Cosa ti interessa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.