Amicosmetico – Pelle & Profumi

RUBRICAAmicosmetico”  di Monia Bertacchini

Profumi (4)L’epidermide assorbe e si nutre di tutto quello che le viene applicato; è bene non dimenticarlo: la nostra pelle non è una corazza, è un filtro,una membrana porosa e permeabile, una spugna.

La pelle respira, assorbe, ci protegge e pone i confini tra noi e il mondo e   sterno.

Alcuni ingredienti presenti nei prodotti che usiamo quotidianamente, dai profumi ai prodotti per la cura della persona lasciano dubbi: alcuni sono accusati di provocare allergie o irritazioni, altre addirittura di interferire con la nostra attività ormonale, altre ancora di essere mutagene o di rilasciare in determinate condizioni sostanze cancerogene.

Vorrei porre l’attenzione proprio sui profumi che sono all’interno dei prodotti di uso quotidiano, sapone per le mani, bagnoschiuma, shampoo, creme varie. Raramente ci troviamo a scegliere un prodotto cosmetico privo di profumo; mentre la prima azione che, spesso inconsapevolmente, facciamo quando apriamo un flacone o un barattolo è proprio annusare il prodotto.Profumi (1)

Osserviamo l’INCI (elenco degli ingredienti preceduto dalla parola”ingredients:”) di uno dei prodotti che abbiamo in casa, e cerchiamo il termine “parfum”. Se non è presente, probabilmente il nostro cosmetico è profumato con oli essenziali il cui nome è riportato per esteso, oppure è privo di profumo.

Se è presente ai primi posti, significa che è un ingrediente tra quelli in maggiori quantità. Se in fondo all’elenco, significa che è un ingrediente tra i minori.

Perché dovrebbe essere un problema la presenza anche massiccia di profumo?

Le essenze profumate sono sostanze di derivazione vegetale o sintetica. I profumi vegetali sono gli oli essenziali e le gommoresine estratte da varie parti di varie piante.

I profumi, o fragranze che dir si voglia, sono miscele anche molto complesse costituite da diversi composti aromatici che possono essere più o meno pericolosi e/o allergizzanti.

Secondo la vigente normativa, l’INCI cioè l’elenco degli ingredienti che formano il cosmetico, non prevede l’indicazione dei singoli componenti del profumo, ma richiede che venga indicato sotto la dicitura generica di “parfum”. Capite quindi che questo termine può indicare una miriade di sostanze impiegate per dare una fragranza ad un cosmetico.Profumi (3)

La normativa ha però individuato alcune sostanze che sono state identificate come allergeni, cioè come sostanze che hanno alte probabilità di provocare allergie in soggetti sensibili. Queste sostanze sono 26 e i produttori sono obbligati a segnalarne la presenza all’interno del prodotto qualora siano presenti al di sopra di determinate percentuali. Tali sostanze pertanto non vengono celate sotto la generica dicitura “parfum”, proprio per dare la possibilità ai soggetti più sensibili e delicati di verificare se il prodotto sia o meno adatto. Esse sono indicate in etichetta se sono presenti in misura maggiore alle seguenti quantità:

  • 0,001 % nei prodotti da non sciacquare
  • 0,01 % nei prodotti da sciacquare

Bisogna però fare una distinzione accurata, quanto sopra detto non significa che i prodotti contenenti gli allergeni siano sostanze pericolose. La maggioranza delle persone può farne uso senza avere problemi di alcun tipo. Quelli che potrebbero avere potenziali problemi con queste sostanze sono i soggetti delicati e sensibili.

È meglio evitarle se si ha una pelle particolarmente sensibile, si soffre di problemi dermatologici, oltre che logicamente sulla pelle delicatissima dei neonati e dei bambini.

In realtà le linee completamente prive di profumo sono sicuramente la soluzione migliore in questi casi, altra buona soluzione sono i prodotti con profumi privi di allergeni (che non significa che non esistono allergeni in quel profumo ma che sono al di sotto delle soglie minime di rilevabilità)

Ecco quindi una lista dei 26 allergeni del profumo, provate a ricercarli nei prodotti che avete a casa:

  1. Alpha-Isomethyl Ionone
  2. Amyl Cinnamal
  3. Amylcinnamyl Alcohol
  4. Anise Alcohol
  5. Alcohol BenzylProfumi (2)
  6. Benzyl Benzoate
  7. Benzyl Cinnamate
  8. Benzyl Salicylate
  9. Butilphenyl Methylpropional
  10. Cinnamal
  11. Cinnamyl Alcohol
  12. Citral
  13. Citronellol
  14. Coumarin
  15. Evernia Furfuracea
  16. Evernia Prunastri
  17. Eugenol
  18. Farnesol
  19. Geraniol
  20. Hexyl Cinnamal
  21. Hydroxycitronellal
  22. Hydroxyisohexyl 3-Cyclohexene Carboxaldehyde
  23. Isoeugenol
  24. Limonene
  25. Linalool
  26. Methyl 2-Octynoate

 

Quindi? Profumato si o no?

Profumato sì, mi sento di suggerire, ma delicato e leggero, in modo che sia minimizzato il potenziale allergizzante.

 

 

 

Bibliografia

Cosmetic Technology 2015 lug/Ago-  Ed. Tecniche Nuove

ABC Cosmetici

NaturaSoul

 

Leggi gli altri articoli della rubrica “Amicosmetico”