Amicosmetico – Oli naturali e rimedi antizanzare

no zanzadi Monia Bertacchini

La bella stagione porta con sé oltre a sole e temperature miti, un nemico a volte davvero fastidioso: le zanzare.

In commercio possiamo trovare un’innumerevole quantità di prodotti specifici: creme, lozioni, spray. L’azione repellente della maggior parte dei prodotti è data da uno specifico componente di sintesi; i principali sono Icarididna e DEET (dietiltoluamide … fa paura solo la parola eh??)

Soprattutto per la protezione dei bambini, i più sensibili alla punture d’insetto, è il caso di scegliere prodotti il più possibile naturali, che avranno un’efficacia minore in termini di tempo … ma anche un impatto decisamente meno tossico sulla pelle dei piccini e dei soggetti più sensibili.

Facciamo allora un elenco di quelli che sono i principali oli vegetali e oli essenziali con effetto repellente.

Olio essenziale di GERANIO

Il geranio è una delle piante antizanzara per antonomasia. L’olio essenziale è tra i più pregiati e costosi, molto utilizzato anche in profumeria.

Olio essenziale di LAVANDA

È un olio essenziale piacevole e rilassante, perfetto non solo come repellente, date le sue proprietà emollienti e lenitive. Rende più distesa l’atmosfera e concilia il sonno. Ottimo anche come dopo puntura, da diluire (qualche goccia) in olio di mandorle dolci massaggiando sulle zone delle punture.

piante_officinaliOlio essenziale di BASILICO

Il profumo del basilico, è sgradito alle zanzare. L’olio essenziale è perfetto per essere utilizzato durante il giorno, poiché svolge tra l’altro un’azione antidepressiva e stimola le funzioni intellettuali.

Olio essenziale di EUCALIPTO

Come il Basilico è un olio essenziale più indicato di giorno, dato che stimola le funzioni cerebrali, perfetto ad esempio per chi deve studiare o lavorare in un ambiente dove ci sono zanzare, quest’olio svolgerà così due funzioni: tenere attiva la mente e allontanare gli insetti.

Olio essenziale di CITRONELLA

L’olio essenziale è molto potente e dal profumo pungente ma efficace. Risulta più tollerabile se mescolato ad altri oli essenziali più gradevoli tra quelli elencati.

Olio essenziale di TEA TREE OIL

Tra le tante potenzialità dell’olio essenziale di Melaleuca c’è anche quella di allontanare le zanzare. Dato l’odore forte di quest’olio, sgradito alla maggior parte delle persone, è bene miscelarlo con altri oli essenziali più piacevoli come l’olio essenziale di lavanda o palma rosa, con i quali forma un piacevole sinergia

Olio essenziale di MELISSA

L’olio essenziale di Melissa è particolarmente adatto per essere utilizzato la sera, in quanto rilassante e distensivo, oltre ad essere un ottimo repellente

Questi sono solo i principali oli essenziali con azione repellente ma, logicamente, non possiamo utilizzarli puri, sono talmente concentrati che sarebbero altamente irritanti e tossici utilizzati sulla pelle in purezza… non fatelo mai!!

Neem PiantaLa cosa ottimale è quella di creare una miscela, con altri oli vegetali come il NEEM e l’Andiroba, entrambi infatti hanno forti proprietà insettifughe.

L’olio di neem contiene molecole in grado di contrastare virus, batteri, funghi, ed ha proprietà idratanti, rigeneranti e ristrutturanti oltre che repellenti. Ha un odore molto pungente, a volte poco piacevole da sentire sulla pelle se usato puro. Una volta penetrato nella pelle, svolge la sua azione anche durante l’eventuale puntura dell’insetto, che, appena sentita la presenza del Neem sottocute, si allontana senza terminare la puntura.

L’olio di Andiroba ha proprietà antinfiammatorie, antibatteriche ed analgesiche, dovute alla presenza di Limonoidi e Terpenoidi che hanno dimostrato di essere biologicamente attivi, è ampiamente utilizzato per curare molte malattie della pelle e ovviamente come repellente naturale contro gli insetti nociviOlio Andiroba

Ecco che allora potremmo creare una miscela sinergica in grado di esplicare forti proprietà emollienti, insettifughe, antibatteriche, sfruttando le caratteristiche dei diversi componenti.

Utilizziamo come olio vettore, olio di riso o di mandorle dolci o di sesamo, delicati su tutti i tipi di pelle, e aggiungiamo una piccola quantità di olio di neem, altrettanto olio di andiroba, qualche goccia di olio essenziale di melissa e di tea tree o eucalipto.

Ecco le quantità

225 ml c.ca di olio di riso (o mandorle o sesamo)

10 ml di olio di Neem (misurabili con una siringa senza ago)

10 ml di olio di Andiroba (misurabili con una siringa senza ago)

1 ml di olio essenziale di Melissa (misurabili con una siringa senza ago)

1 ml di olio essenziale di Tea tree (o Eucalipto o Niaouly) (misurabili con una siringa senza ago)

Spray repellenteOtterremo una miscela oleosa, aspettiamoci quindi che unga un po’; possiamo evitare la sensazione untuosa applicando l’olio sulla pelle umida.

Un alternativa può essere anche diluire all’interno di un flaconcino con vaporizzatore da 250 ml riempito di acqua distillata (quella per il ferro da stiro va benissimo, l’importante è che non sia profumata), qualche goccia degli oli essenziali indicati a scelta senza superare la quantità di 2 ml. La miscela così ottenuta va agitata bene prima di ogni uso per disperdere bene gli oli essenziali, che sono immiscibili in acqua.

E se ci siamo punti???

Burro di Karitè… il nostro Amicosmetico di qualche tempo fa, e olio essenziale di lavanda.

Leggi gli altri articoli della rubrica “Amicosmetico”