Manuela Martella

Manuela MartellaIl gioco, il cambio di prospettiva, l’ironia, l’imprevedibilità, la reciprocità con gli altri nell’arte e nel movimento sono preziosi strumenti con cui lavoro da 10 anni ormai. Lunghi periodi di studio in Germania, Francia ed Italia mi hanno insegnato a trasformare gli equivoci interculturali in opportunità di scelta. Nel 2009 a Parigi, scoprii come fosse possibile porre una domanda, indagare e rispondere favorendo il corpo prima e applicando la parola dopo. L’improvvisazione sia nel movimento che nell’arte significa per me fare emergere ciò che deve e accogliere ciò che appare. Dal 2010 lo studio dell’Axis Syllabus mi permette una compresione più approfondita della meccanica del corpo in relazione all’anatomia e alle forze fisiche. Oggi sviluppo delle attività nell’ambito dell’insegnamento laboratoriale e del coaching creativo-corporeo scolastico, aziendale e culturale.

Approfondimenti:

Contatti

e-mail
mnlmartella@gmail.com

La rubrica – Impresa-Corpo

Il corpo come organismo vivente che interagisce con il suo ambiente rappresenta una risorsa creativa, un riferimento emotivo e uno strumento relazionale.

Questa rubrica desidera proporre e condividere riflessioni su approcci creativo-corporei come strumenti per indagare le questioni della vita, della salute, del sistema socio-economico ed ecologico in cui viviamo. Perché a volte bisogna dis-imparare a correre per ri-imparare a volare.

C’è la crisi e cresce la disoccupazione. Però ci sono alcune attività economiche che in crisi non ci vanno, anzi, che a volte dalla crisi traggono il massimo profitto.

Con questa rubrica vorrei provare a raccontarli, come chiave di lettura per affrontare alcuni aspetti drammatici della nostra società.

Se vi aspettate articoli rassicuranti con una netta distinzione tra buoni e cattivi, grazie alla quale poterci sentire dalla parte “giusta”… non leggeteli, perchè “anche se voi vi credete assolti
siete lo stesso coinvolti”

Leggi gli articoli della rubrica