Banca Etica in controtendenza: i numeri nel 2014

Il 2014 è stato un anno importante per Banca Etica. Grazie all’impegno dei gruppi di soci ha incontrato decine di migliaia di persone in tutta Italia, aperto la Succursale spagnola, dando al progetto cooperativo una dimensione europea, e raggiungendo risultati molto incoraggianti, nonostante la crisi.

Credito

Il credito erogato da Banca Etica ha raggiunto i 622 milioni di euro segnando un +5% rispetto all’anno precedente. Una crescita che appare particolarmente significativa soprattutto se confrontata con i dati medi del sistema bancario, rilasciati da Banca d’Italia, secondo cui il credito erogato complessivamente dagli istituti italiani nel 2014 si è contratto del -0,5% per quanto riguarda i prestiti alle famiglie e del -2,6% per quanto riguarda i prestiti alle imprese.

La qualità del credito erogato da Banca Etica si mantiene più che buona, con un tasso di sofferenze contenuto entro il 2,5%, a fronte del 9,5% di sofferenze registrate dal sistema bancario nel suo insieme.

Raccolta di risparmio

Continua a crescere il numero di persone che sceglie di affidare i propri risparmi alla trasparenza della finanza etica: la raccolta di risparmio di Banca Etica nel 2014 ha superato i 967 milioni di euro con un aumento del +10,8% rispetto all’anno precedente (contro il +3,5% registrato dalla media del sistema).

Capitale sociale

Il capitale sociale della Banca sfiora i 50 milioni di euro con una crescita del +6,8% rispetto al 2014.

Il commento di Ugo Biggeri, presidente di Banca Etica

La congiuntura economica è stata molto difficile anche nel 2014, ma Banca Etica è riuscita a centrare l’obiettivo che ci eravamo testardamente dati di continuare a far crescere il credito erogato a favore di famiglie, persone e progetti imprenditoriali capaci di coniugare sostenibilità ed efficienza economica con la promozione di valori quali l’integrazione, la solidarietà, la tutela dell’ambiente, la promozione della cultura e dello sport, dell’agricoltura biologica e del turismo responsabile.

La crescita della raccolta di risparmio e, in particolare, del capitale sociale, sono indicatori della fiducia che sempre più persone ripongono nel nostro modo di fare banca e contribuiscono a rendere Banca Etica un istituto sempre più solido.

Siamo già al lavoro per affrontare le sfide del 2015: aumentare ulteriormente la nostra capacità di dare credito a imprese, organizzazioni e famiglie nostre socie e consolidare la nostra presenza in Spagna dopo l’apertura della succursale alla fine del 2014.

Da Banca Popolare Etica.