Carenza banane a causa dell’alluvione in Perù

Le regioni settentrionali del Perù (Tumbes, Piura, Lambayeque, La Libertad, Ancash e Lima) sono state colpite da forti piogge causate da  “El Niño Costero”. Un fenomeno climatico, caratterizzato da temperature alte, che dalla serata del 22 marzo ha provocato nel Paese le piogge più lunghe e intense degli ultimi 34 anni, con un peggioramento tra il 26 e il 27 marzo.

I danni hanno colpito in particolare i produttori di banene: 100 ettari allagati, con un rischio di perdita permanente; 1.000 ettari non completamente sommersi, ma con danni che potrebbero essere seri; 297 chilometri di strade e sentieri bloccati.

Nella regione più colpita, Piura, il governo regionale ha riferito il 27 marzo che sono 35.000 le persone colpite e più di 10.000 quelle evacuate.

A Piura, nella valle di Chira, si trovano anche 35 organizzazioni produttrici di banane del commercio equo e solidale e 7.000 le famiglie di piccoli produttori colpite da piogge e inondazioni. Per questo motivo nei prossimi mesi anche le disponibilità di banane equosolidali e bio a l’emporio ae saranno molto irregolari.