Cibo e Salute – LA DIETA D’INVERNO: Il giusto cibo per affrontare la stagione invernale

RUBRICACibo e salute”  di Stefania Bertoni

LA DIETA D’INVERNO: Il giusto cibo per affrontare la stagione invernale

Dieta

Come ogni anno, quando si avvicina la stagione invernale, ci si sente più stanchi, la pigrizia prende il sopravvento, si passa più tempo in ambienti chiusi e a volte affollati con il conseguente aumento del rischio di contrarre forme virali respiratorie o intestinali.

Ma come fare per proteggerci?

La dieta, come sempre, è la variabile più importante nell’influenzare lo stato di salute ed una corretta alimentazione aiuta a  mantenere in salute il nostro intestino, che è la prima barriera sia fisica che immunologica, verso l’esterno.

L’intestino rappresenta una superficie di scambio con l’esterno di circa 300 m², tanto quanto un campo da tennis. Solo se integro e se il la flora batterica che lo abita è in equilibrio, la barriera è efficace. Se la flora intestinale è alterata a favore dei patogeni si crea un dismicrobismo che a lungo andare può portare a ridotta capacità di resistenza dell’organismo e aumento delle tossine in circolo con conseguente rischio di ammalarsi.

In caso di dismicrobismo potrebbe essere necessario riequilibrare la flora intestinale con dei probiotici adeguati. Ma l’alimentazione rimane la prima arma che abbiamo per stare bene.

Vediamo quindi cosa mangiare in autunno-inverno.

  • Evitare alimenti ricchi in grassi e alimenti ricchi in zuccheri semplici per non appesantire l’ornasimo e non alterare la flora intestinale.
  • Evitare diete troppo restrittive o light per evitare che l’organismo sia troppo stressato
  • Portare in tavola zuppe e minestre per idratare l’organismo
  • Portare in tavola alimenti ricchi in vitamine C, A e B per rinforzare il sistema immunitario
  • Portare in tavola alimenti che contribuiscono a sciogliere e fluidificare eventuale catarro
  • Portare in tavola alimenti che depurano il fegato
  • Portare in tavola alimenti ricchi di fibre per mantenere l’intestino pulito
  • Mantenere il metabolismo attivo grazie a spezie e proteine vegetali

L’autunno è una stagione ricca di frutta e verdura che ci forniscono, vitamine, fibre e Sali minerali di cui abbiamo bisogno.

 

dieta1Abbiamo le verdure arancioni con proprietà antivirali, quali la zucca e le carote che sono ricche in betacarotene, vitamine, fibre e Sali minerali.

Ci sono poi le radici sazianti e antibiotiche, quali le rape, il daikon, i topinambur. Il daikon in particolare è ricco di sostanze solforate che favoriscono la fluidificazione e l’eliminazione del muco. Il topinambur è una fonte ricchissima di inulina, ripulisce l’intestino e favorisce la crescita dei bifidobatteri protettivi.

Infine la grande famiglia dei cavoli che sono antinfiammatori, antiossidanti e rinforzano il sistema immunitario. I cavoli inoltre sono ricchi in fibre e sostanze solforate.

 

dieta2Anche la frutta è varia e molto ricca.

Non dobbiamo far mancare la frutta ricca in fibre quali le mele, le pere e i kiwi,  e quella antiossidante quali gli agrumi e le melegrane.

Per le colazioni autunnali niente di meglio che cachi o castagne che forniscono energia, sali minerali e vitamine per affrontare al meglio la giornata.

I legumi sono degli altri alimenti da non far mai mancare in autunno-inverno. Sono una buona fonte di proteine e di sali minerali, soprattutto calcio e ferro, contengono fibre e vitamine e sono poveri di grassi.

Infine le spezie ci assistono sia nella prevenzione che nella cura in caso di infezioni virali o batteriche.

Le spezie invernali per eccellenza sono lo zenzero, espettorante, digestivo e antiinfiammatorio, la cannella, antibatterica e stimolante il sistema immunitario, il chiodo di garofano, antivirale e antibatterico con proprietà analgesiche, e l’anice stellato,  antinfiammatorio, espettorante, antivirale e antibatterico.

 

 

Leggi gli altri articoli della rubrica “Cibo e salute”