Ecobonus 110%. Casa sostenibile, adesso o mai più!!!

Rubrica
Soluzioni sostenibili per la tua casa

di Ramona Roccheggiani

Il superbonus è una misura epocale di incentivi pensato per riqualificare i tanti edifici “colabrodo” dal punto di vista energetico, responsabili di gran parte dell’inquinamento delle nostre città. Ti offre la possibilità di ristrutturare la propria casa a costo zero… o quasi. Una misura del genere non si era mai vista, e probabilmente non si vedrà più. Approfittane, ti spieghiamo come fare.

Stai pensando di sfruttare l’ecobonus, ma non sai da dove cominciare? Vai in fondo alla pagina per richiedere un sopralluogo e una consulenza gratuita!

Sono tre le misure previste dal decreto:

  • ecobonus
  • bonus impianti
  • sismabonus

Per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 fino al 31 dicembre 2021 è stata introdotta una nuova percentuale di detrazione IRPEF e IRES, molto invitante, che prevede un rimborso del 110% delle spese relative ad interventi per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti e di isolamento termico sia per edifici unifamiliari che sulle parti comuni degli edifici.

Per ottenere il Bonus occorre raggiungere determinate prestazioni energetiche, il famoso salto di due classi, questo requisito permette di aggiungere altri interventi definiti “trainati” sempre con la stessa percentuale di detrazione, si tratti di sostituzione di infissi, installazione di impianti fotovoltaici ecc.

In sintesi gli interventi TRAINANTI sono:

  • interventi di isolamento termico degli involucri;
  • sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale sulle parti comuni;
  • sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti;
  • Interventi antisismici: la detrazione già prevista dal sismabonus è elevata al 110% fino al 2021.

A fronte di almeno un intervento TRAINANTE rientrano nella detrazione anche i cosiddetti interventi TRAINATI:

  • interventi di efficientamento energetico
  • installazione di impianti solari fotovoltaici
  • infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici

PER QUANTO RIGUARDA IL SISMA BONUS ricordiamo che alle detrazioni previste dal 2017 basate sulla premialità (50-70-85 %), viene aggiunta la detrazione del 110% per interventi strutturali sia statiche che di miglioramento sismico senza necessità di migliorare la classe.

Gli interventi sono cumulabili, ovvero possiamo intervenire sia per migliorare sismicamente che termicamente un edificio purché nei limiti e con le condizioni dettate dalla norma.

Altro interessante capitolo è quello della DEMOLIZIONE E RICOSTRUZIONE intervento che può prevedere anche edifici con caratteristiche planivolumetriche diverse da quelle preesistenti, e anche con incrementi di volume in casi specifici.

Per ogni intervento e in base alle categorie di edificio sono previsti dei tetti di spesa massima, il tecnico asseveratore attesta che i costi per tipologia di intervento sono inferiori o uguali ai prezzi medi delle opere compiute riportati nei prezziari predisposti dalla regione in collaborazione con il ministero.

Beneficiari

  • condomini
  • persone fisiche al di fuori dell’esercizio di attività di impresa o lavoro autonomo
  • istituti autonomi case popolari
  • cooperative di abitazione
  • Onlus – associazioni di volontariato
  • Associazioni e società sportive e dilettantistiche limitatamente agli immobili adibiti a spogliatoio

Il bonus spetta ai possessori o ai detentori dell’immobile in base a un titolo idoneo al momento dell’avvio dei lavori.

Non si applica ad alcune categorie catastali:

  • A/1 abitazioni di tipo signorile
  • A/8 ville
  • A/9 Palazzi di particolare pregio artistico e storico

Cessione del credito

Per agevolare il più possibile gli interventi anche e soprattutto nei grandi condomini è stata introdotta la cessione del credito e lo sconto in fattura che agevola gli incapienti. In pratica è possibile cedere il credito di imposta all’impresa, alla banca, a una finanziarie ecc. In questo modo è possibile realizzare gli interventi senza anticipare soldi propri.

In introduzione abbiamo detto che si tratta di una misura epocale, si tratta però anche di una misura molto complessa che va affrontata da un team di esperti delle varie discipline interessate.

Dal punto di vista tecnico mi preme sottolineare che i materiali che andremo ad inserire nei nostri progetti (nel caso di cappotti interni o esterni) sono prodotti di alta qualità, alte prestazioni termiche invernali ed estive, traspiranti e con bassissimo impatto ambientale RISPONDENTI AI REQUISITI DEI CAM, NON di sintesi petrolchimica.

Un accesso agli atti per verificare la conformità urbanistico-edilizia è obbligatorio perché si tratta di una prerogativa necessaria ai fini dell’ottenimento del bonus.

Data la complessità della manovra e le casistiche praticamente infinite è impossibile sintetizzare e rispondere a tutti i dubbi in poche righe.

Resto a disposizione per eventuali approfondimenti.

Consulenza gratuita

Ramona Roccheggiani, per i clienti de l’emporio ae, mette a disposizione un sopralluogo gratuito e senza obbligo di acquisto, così da valutare al meglio la problematica e la soluzione.

Per fruire dell’opportunità basta compilare questo modulo.

Rimani aggiornato su questo argomento e su tanti altri!

Iscriviti alla newsletter e ricevi un e-book GRATIS!

Iscriviti

* dati richiesti
/ ( dd / mm )
Cosa ti interessa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.