[speciale] Pane Amore e Sophia – Presentazione del libro: “I saperi della Liberazione”

Una presentazione speciale del nuovo libro coordinato da Roberto Mancini, ma scritto a più mani, tra le quali, quelle di Melissa Vallesi, redattrice della nostra rubrica Pane Amore e Sophia che scrive:

Di cosa vi parliamo?

Delle teorie critiche della società nel pensiero contemporaneo.

Come?

Abbiamo ricostruito una mappa storica e organica dei concetti, delle categorie e del logos che attraversano le teorie critiche del Novecento. Non tanto per vestire i panni degli intellettuali anticonformisti di turno, quanto per “pensare alternativamente” la cultura, il sociale e la politica.

Perché?

Per “pensare alternativamente” il nostro tempo. La visione integrata fornita vuole orientare il pensiero verso il superamento di un modello di società oppressivo che pretende di essere l’unico futuro possibile.

Presentiamo ora parte dell’introduzione presente nel libro appena uscito:

“Nella società di mercato dove il sistema finanziario ha assunto una centralità egemonica, la coscienza collettiva ha smarrito sempre più la capacità sia di analizzare criticamente la situazione storica presente, sia di immaginare vie di trasformazione sociale e modelli di vita alternativi. In un contesto simile, risulta preziosa l’eredità della “teoria critica della società” elaborata nella prima metà del ‘900 a Francoforte da un gruppo di filosofi, psicologi, sociologi e politologi.”  […]

libro

Il lavoro di ricostruzione di questa eredità del Novecento è stato effettuato da un gruppo di ricerca, coordinato da Roberto Mancini, che ha visto la collaborazione tra studenti e dottorandi in filosofia del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Macerata. In particolare Annalsa Dichiara, Vincenzo Cozzolino, Alessandro Colella, Lara Carelli, Melissa Vallesi, Daniele Referza, Federica Papa, Lucia del Gatto.

Citando lo stesso Mancini, che si è occupato di due capitoli, oltre che dell’introduzione e della conclusione del volume:

“Ringrazio tutti loro per la passione e il rigore che hanno messo nel lavoro comune ed esprimo particolare riconoscenza ad Alessando Colella e a Daniela Referza per la cura redazionale del testo”.

Leggi gli altri articoli della rubrica “Pane Amore e Sophia”