Quarrta illustra la propria esperienza al convegno regionale “Prodotti locali e ristorazione scolastica”

Martedì 29 Novembre si è svolto a Prato, presso palazzo Banci Buonamici, il convegno regionale dal titolo “Prodotti locali e ristorazione scolastica” organizzato dal Centro Educazione del Gusto di Prato.

Insieme ad altri comuni Toscani, come Viareggio, Poggio a Caiano e Terranova Bracciolini, il nostro Comune ha illustrato i risultati raggiunti nell’ambito della ristorazione scolastica grazie ai progetti di eccellenza, realizzati con il contributo di Regione Toscana, incentrati sulla qualità e sui prodotti locali. Le numerose esperienze riportate dalle varie Amministrazioni in tema di alimenti a filiera corta forniti dai produttori locali, sottolineano la crescita dell’interesse e della sensibilità verso una alimentazione scolastica controllata, di qualità e promotrice al tempo stesso dello sviluppo economico territoriale.

La presentazione del nostro Sistema Integrato di Ristorazione scolastica ha suscitato molto interesse presso i numerosi Comuni partecipanti ricevendo i complimenti di numerosi esperti impegnati nel settore (Dipartimento Salute e Dipartimento Politiche Agricole della Regione Toscana – Università di Siena).

Rispetto alle esperienze maturate da altre realtà locali è stato sottolineato come, nella nostra ristorazione, l’attenzione ai prodotti di qualità (DOP, IGP e di produzione locale) è diffusa in tutto il menù annuale , oltre che specificatamente in alcuni giorni al mese con i menù “Tavola Toscana” e “Chilometro 0”.

Molto apprezzati sono stati inoltre i progetti “C’è del buono per merenda” e “Merenda Toscana” che prevedono la distribuzione, da parte del Servizio Mensa, della merenda di metà mattina a base di yogurt a filiera corta ,schiacciata con grano Verna, frutta, pane e olio IGP, pizza, così come suggerito anche dalle Line Guida per la Ristorazione Scolastica della Regione Toscana per l’adeguato equilibrio alimentare dei nostri ragazzi.

Paola Milaneschi, Assessore alla Pubblica Istruzione, ha dichiarato “E’ una grande soddisfazione, come amministratore, donna e madre sapere che il lungo lavoro fatto in questi anni è apprezzato non solo dalle famiglie e dai bambini quarratini, ma anche dalle altre amministrazioni e da esperti del settore alimentare e sanitario. Questa “vittoria” è un riconoscimento importante per il lavoro svolto con passione e responsabilità da parte di tutto il servizio, che ci spinge ad andare ancora più avanti nella valorizzazione della qualità e della salute alimentare”.