Commercio Equo e Solidale

 

Equo
Perchè introdurre l’equosolidale nelle mense

I prodotti utilizzabili nelle mense

Come introdurre l’equosolidale negli acquisti pubblici

Esempi di esperienze già attivate

Dossier Acquisti Pubblici Equosolidali

Cioccolato equo nella ristorazione scolastica

Il Guiro nella ristorazione scolastica

Per tutti quei prodotti che non possono essere reperiti a KmZero, una buona pratica di sostenibilità sociale da applicare in ogni mensa è la scelta di prodotti provenienti dai circuiti del commercio equo e solidale.

Cos’è il Commercio Equo e Solidale

Le informazioni inerenti all’utilizzo dei prodotti equosolidali nella ristorazione collettiva sono tratte in gran parte dal sito di Altromercato.

L’utilizzo di tali prodotti nella ristorazione collettiva, e in particolare in quella scolastica, oltre a portare garanzia di qualità dal punto di vista delle caratteristiche organolettiche e del rispetto dei criteri etici, genera coinvolgimento e consapevolezza sia degli enti pubblici, sia dei bambini e delle loro famiglie. I prodotti proposti hanno un prezzo di acquisto “equo”, che tiene conto dei costi reali di produzione e consente una retribuzione dignitosa del lavoro dei produttori del Sud del mondo, assicurando margini di profitto per lo sviluppo di progetti autogestiti a favore delle comunità locali. Viene inoltre garantito il pieno rispetto dei diritti dell’uomo e dell’ambiente, privilegiando l’impiego di materiali ecologici, riciclabili e biologici.

La scuola, luogo privilegiato per la crescita e la formazione, può offrire agli studenti l’opportunità di sperimentare l’educazione alimentare attraverso il consumo di prodotti buoni per la salute e ad alto contenuto di dignità dei lavoratori. A questo si associano attività di sensibilizzazione e formazione, che mirano a formare i consumatori consapevoli di domani.

Inoltre, inserendo il commercio equo nei capitolati d’appalto pubblici e stabilendo partnership commerciali, è possibile diffondere il modello del commercio equo negli ambienti istituzionali e produttivi. La costruzione di un’economia più giusta passa anche attraverso la responsabilità sociale delle imprese.