Pane Amore e Sophia – Aspettare

RUBRICA | Pane Amore e Sophia di Frida Neri

Aspettare

aspettare

Dopo appena 36 ore dagli atti terroristici di Parigi, sono partiti i raid aerei francesi sulla città di Raqqa. Una velocità di risposta impressionante. In 36 ore già devi sapere dove andare, non puoi certo iniziare e concludere una ricerca.

La velocità è oggi sintomo di efficienza, una identità che nessuno mette in dubbio. Eppure, non è sempre stato così. Anzi.

La lentezza, l’attesa della maturazione dei tempi è qualcosa che appartiene ad uno sguardo saggio, perché chi sa, aspetta invece di correre.

E l’etimologia del termine ci chiarisce come aspettare sia un verbo attivo, sia un’azione, non una stasi informe…

Guardare attentamente, scrutare; sono atti di grande concentrazione. Oggi, rappresenterebbero una rivoluzionaria alternativa al chiacchiericcio imperante…e alle risposte istantanee istintive e automatiche.

Leggi gli altri articoli della rubrica “Pane Amore e Sophia”