De-soggettivazione foucoultiana

De-soggettivazione foucoultiana: la portata euristica dell’oblio

di Melissa Vallesi Michel Foucault si dichiarava antifilosofo, avverso alle etichette e rivendicava per sé la pratica effettiva del filosofare. Influenzato dalla criticità di Kant e dalle posizioni “irregolari” della cultura (i poeti, gli esteti come Blanchot, Bataille, Bachelard, Rimbaud, Nietzsche) ha vissuto il suo filosofare come una vera e propria esperienza esplosiva, anche a… Continua a leggere De-soggettivazione foucoultiana: la portata euristica dell’oblio